La Pompea Mantova non riesce a chiudere i giochi, vince Imola dopo un overtime

Inizio sprint degli Stings con Raspino e Morse da sotto canestro. Morse mette la firma a delle importanti realizzazioni grazie alle quali i mantovani continuano a macinare punti. A metà quarto il tabellone recita 16-9 per i padroni di casa. La tripla di Visconti allarga ancora il gap e scatta il time-out di Imola. Visconti replica e Maspero lo segue. Buona anche la presenza a sotto canestro della Pompea a disturbare il gioco degli imolesi. Segue un break di 0-9 fulmineo di Le Naturelle mentre Mantova ha difficolta a finalizzare gli attacchi. Il quarto termina così 28-25 con i due punti di Magrini allo scadere.

All’inizio del secondo periodo Visconti e Warren realizzano un piccolo break di 5-0, annullato da Raymond subito dopo (35-30). Vengono poi dalla lunetta 4 punti che portano la Pompea a +9. Fulz accorcia immediatamente a -6 Imola. Una bomba di Crow di tabella toglie altri 3 punti di vantaggio agli Stings (41-38); esce dalle mani di Fultz il tiro da tre punti che vale il -1 di le Naturelle, 44-43 a 3’16” dall’intervallo. Rossi segna il primo vantaggio imolese del match, Morse rimedia subito, ma Rossi di nuovo riporta i suoi a +1. La tripla di Visconti porta gli Stings sopra 51-49 con 44” ancora da giocare. La buona difesa casalinga fissa il risultato.

Maspero apre il terzo quarto con tre punti e Raspino segna i due del 58-53. La difesa biancorossa stringe le maglie e rovina i possessi avversari. La bomba di Maspero di metà quarto porta il vantaggio mantovano in doppia cifra 63-53. Segue la bomba di Cucci per il +11, 66-55. Rossi va in lunetta due volte e concretizza 3/4 liberi. Il quarto si chiude 68-66 con due punti di Rossi da sotto canestro.

Warren apre l’ultima frazione di gioco con due punti, poi Visconti mette una bomba e Morse rincara con una schiacciata per il 75-68. La buona difesa degli Stings continua a dare i suoi frutti e, con l’Alley-up di Maspero per Cucci, Mantova arriva 78-68 infuocando il PalaBam. Fultz e Raymond continuano a tenere viva Imola, poi Rossi colpisce ancora da sotto ed il divario si accorcia di 5 lunghezze. Sul +2 Stings Morse va in lunetta ma senza macinare punti; Imola ne approfitta e segna subito per il pareggio (82-82). Manca 1’30” e Morse riporta la Pompea in vantaggio 84-82. Il vantaggio ospite arriva grazie a Fultz. E’ ancora Morse a riportare Mantova con la testa avanti ma il solito Fultz pareggia con un libero 86-86. L’ultimo attacco è di Imola che non riesce a realizzare: si va all’over-time.

Raymond segna subito, segue una tripla di Ghersetti. I successivi 13 punti di Le Naturelle arrivano esclusivamente dalla lunetta, e si guadagna così la vittoria 92-99 contro una Pompea debole in attacco negli ultimi 5′.

Pompea Mantova – Le Naturelle Imola 92-99
(28-25; 51-49; 68-66; 86-86)

Le Naturelle Imola: Fultz 17, Montanari 2, Bowers 16, Rossi 32, Crow 10, Raymond 18, Wiltshire n.e., Magrini 2, Ndaw n.e., Simioni 2, Calabrese n.e.. All.: Di Paolantonio.

Pompea Mantova: Ghersetti 15, Albertini n.e., Raspino 10, Warren 5, Cucci 12, Visconti 16, Maspero 11, Morse 23, Guerra n.e., Poggi n.e., Ferrara. All.: Seravalli.

2018-10-27T22:42:20+00:00 27/10/18|